cesenatico.jpg
Emilia Romagna

Cesenatico

Orgogliosa della "bandiera blu" che certifica la qualità delle acque del suo mare Cesenatico vanta una tradizione di convivenza tra turismo ed ambiente.
I parchi cittadini sono due: il Parco di Levante ed il Parco di Ponente per un totale di sessantacinque ettari. Nel secondo sono presenti un lago ed uno stagno popolati da migliaia di pesci e centinaia di uccelli.

Chiamato da Valentino Borgia, Leonardo da Vinci ridisegnò e migliorò il corso del porto con due moli guardiani da sud a nord. Un sistema idraulico che Leonardo ideò avendo in mente il sistema circolatorio del corpo umano. E proprio dal porto può partire una visita alle due "sponde" di Cesenatico, appunto dette di Levante e di Ponente.
La prima, quella "nobile", che ospitava alberghi e locande per i viaggiatori, ora è costellata di terrazze all'aperto, affacciate sul mare. Su questa sponda sorge anche la sede della Pescheria Comunale costruita nel 1911. Dietro l'edificio si nasconde il borgo vecchio di Cesenatico con via Fiorentini, via Baldini, Piazza delle Erbe, Piazza delle Conserve. Qualche isolato più in là, sulle sponde del canale, si incontrano Piazza Ciceruacco e Piazza Pisacane, le due principali del paese.

Sulla sponda di Ponente, invece, oltre al moderno Porto, trovano sede la casa del poeta Marino Moretti, il Teatro Comunale ed un nascituro Museo della Marineria. Sulla sponda di Ponente si trova anche la contrada Valona, che racchiude antiche abitazioni di pescatori (ne rimane ancora qualcuna) e più moderni ristoranti ed osterie.

Condividi su  -