sondrio0.jpg
sondrio2.jpg
Lombardia

Sondrio

Sondrio è il capoluogo della Valtellina ed accoglie tra le sue mura numerose testimonianze artistiche ed architettoniche: nel grazioso centro storico, il cui cuore è piazza Garibaldi, oltre alle antiche chiese ed ai palazzi medioevali, trovano spazio anche un Museo Mineralogico ed un Museo di Storia ed Arte.

Sul capoluogo domina il castello Masegra, ubicato su una rupe scoscesa. Secondo la tradizione fu costruito nel XI secolo e poi rimaneggiato nel corso dei secoli: è l'unica fortificazione sopravvissuta tra quelle che cinsero la città nel corso del Medioevo.

Nella zona di Sondrio è presente un altro castello: il castello dei De Piro a Montagna in Valtellina, un esempio non molto frequente di castello "gemino", ovvero articolato in due costruzioni, una destinata ad abitazione e l'altra a fortificazione. Il castello è più noto come Castel Grumello, dal nome del dosso roccioso che domina il fondovalle.

Nella vicina Ponte si trovano due Musei: una sezione del Museo Diocesiano ed il Museo Etnografico della Civiltà Contadina.

Da vedere anche il Santuario della Madonna della Sassella, risalente al XV secolo, posto al centro di una vasta zona dove si produce il famoso vino omonimo.

Diverse anche le aree naturalisticamente importanti: a poche centinaia di metri dal centro storico di Sondrio inizia l'area protetta dal Parco Regionale delle Orobie Valtellinesi mentre lungo il corso dell'Adda si trova la Riserva Naturale del Bosco dei Bordighi. Questa riserva è stata istituita per tutelare il bosco ripariale che anticamente si estendeva per vaste aree lungo il fondovalle della Valtellina. Nel bosco si trovano salici, ontani, tigli e querce, ma anche aree coltivate a mais. A due passi dalla città si apre la Val Malenco, cui è dedicata una pagina: clicca!

A quaranta minuti da Postalesio si trova invece la Riserva Naturale delle Piramidi di Postalesio, sculture naturali formate dall'azione dell'acqua e dell'aria sui depositi morenici.

Condividi su  -