Dal 19 maggio 2000, www.cicloweb.net è on line per proporre itinerari da pedalare e percorsi per vivere al meglio le proprie giornate di vacanza.

Siamo partiti dalle due ruote. E gli itinerari da pedalare sono quasi mille, sparsi per tantissime località dell'Italia settentrionale e non solo. Si passa dalle grandi salite agli itinerari in pianura, dalle ciclabili lungo fiumi e mari ai più severi percorsi per mountain bike.
Ma siamo andati oltre: guide, per conoscere le località, e trekking: per quelle giornate da passare lontani da una sella ed un manubrio!

Ma cosa offre, allora, il sito? Scorri le foto della home page. Ed inizia a sognare la prossima giornata all'aria aperta!

Pedalare in vacanza offre una selezione di tracciati nelle più belle località del nord Italia: scegliendo la regione (o la sezione speciale) si individua poi la località che si vuole esplorare.

Lasciati ispirare raccoglie i percorsi più belli, cui dedicare un'intera giornata sulle due ruote dalle Alpi tirolesi alla collina garganica.

Trekking è invece dedicata a passeggiate ed escursioni. Niente bici in queste pagine, solo scarponi e bastoncini da escursione!

Non mancano poi le nostre guide, per scoprire non solo i percorsi ma anche la storia, la natura e la cultura delle località visitate.

In pianura si propongono le cosiddette "pedalate della domenica" - alzaie dei navigli, strade di campagna, ciclabili lungo il corso dei fiumi - mentre autunno è una pagina ambiziosa, raccoglie infatti tanti suggerimenti per ribaltare un abusato luogo comune, ovvero che la stagione tra ottobre e novembre sia "triste".

Vacanze e reportage è dedicato ai vostri viaggi e raid in giro per il mondo.

Infine, le news, aggiornamenti e novità!

Itinerario del giorno

orcia11
Lasciati Ispirare

Monte Amiata

una delle massime elevazioni toscane, a breve distanza dalla Val d'Orcia

Percorso difficile con due ascese di grande impegno: la salita ad Abbadia San Salvatore e la successiva impennata verso la vetta dell'Amiata, a 1669 mslm.
Si parte da Piazza Italia a Chianciano ed in dieci chilometri si raggiunge Traversa Amiata. La salita si fa progressivamente più aspra passando attraverso la Cassia ed il bivio di Bagni S. Filippo (462 mslm, km 21.5) . Per seguire la giusta strada è sufficiente seguire le indicazioni per la vetta Amiata.
Dal citato bivio alla Vetta dell'Amiata i chilometri sono diciassette con un dislivello di 1440 metri.
Il ritorno avviene sulla stessa strada dell'andata: prima di rientrare a Chianciano si deve superare la salita della Foce, 230 metri di dislivello in cinque chilometri.
Il valico della Foce segna l'ingresso nella Val d'Orcia, caratterizzata dalle famose crete senesi e le piccole colline on...

Continua a leggere...

Ultima News

serrai
News

I Serrai di Sottoguda

simbolo di distruzione, speranza di rinascita

Riprendiamo foto e testi dalla newsletter della Fondazione Dolomiti Unesco per parlare di un tema che ci sta molto a cuore: la tragedia ambientale che il maltempo ha causato nei boschi di Friuli, Veneto e Trentino Alto Adige. La zona dei Serrai di Sottoguda è stata una delle più colpite: si trova in una profonda gola ai piedi della Marmolada, lungo le pendici del passo Fedaia.
Chi ama pedalare conosce questa strada perché vi passò una recente edizione del Giro d'Italia mentre chiunque ami la montagna può ritrovare in questo piccolo spicchio di Veneto un borgo autentico ed un ambiente incantevole.

ll Consiglio d’Amministrazione della Fondazione Dolomiti UNESCO ha deliberato all’unanimità l’impegno per la progettazione del recupero dei Serrai di Sottoguda, nel comune...

Continua a leggere...